TerniEconomia al passo con l'impresa!

DEPOSITO BILANCI

Il deposito dei bilanci e dell’elenco soci, quest’ultimo solo per le S.p.a., deve essere effettuato ogni anno, entro 30 giorni dalla data di approvazione del bilancio d’esercizio. Ai fini del computo dei termini, si ricorda che il sabato viene considerato festivo e quindi si considera nei termini il deposito effettuato il primo giorno lavorativo successivo.
Termini diversi sono previsti per società estere, per i G.E.I.E. e per i consorzi con attività esterna.

DEVONO DEPOSITARE I BILANCI:
- le società di capitali
- le cooperative
- i consorzi fidi
- i consorzi con attività esterna
- le società estere con sede secondaria in Italia
- i G.E.I.E. - Gruppi Europei di Interesse Economico
- S.n.c. e S.a.s. che redigono un bilancio consolidato

COME FARE
Il deposito dei bilanci e dell’elenco soci deve essere effettuato per via telematica, con firma digitale, da una qualunque postazione di P.C.: le pratiche devono essere redatte con il software FedraPlus (o equivalenti) o tramite la procedura Bilanci On Line disponibile sul sito webtelemaco.infocamere.it, firmate digitalmente con DiKe e trasmesse via internet con Telemaco; per maggiori informazioni sulla trasmissione telematica è possibile consultare il sito webtelemaco.infocamere.it
- I documenti da allegare, in ogni caso, vanno trasformati in documenti informatici PDF/A e firmati digitalmente ed inviati telematicamente.
- Tutti gli allegati (esclusi i documenti prodotti in duplicato informatico) al bilancio dovranno avere la relativa dichiarazione di conformità.

DICITURE DA INSERIRE IN FONDO AGLI ATTI
- La dichiarazione di conformità dei dati inseriti nel bilancio in formato XBRL sarà la seguente:  
"il documento informatico in formato XBRL contenente lo stato patrimoniale e il conto  economico è conforme ai corrispondenti documenti originali depositati presso la società";
- La dichiarazione per l’assolvimento del bollo:
"Imposta di bollo assolto in modo virtuale tramite la c.c.i.a.a. di Terni  autorizzazione Agenzia delle Entrate numero 15696/2013 del 19/12/2013 - Direzione Regionale dell’Umbria."
- La dichiarazione di conformità:
"copia su supporto informatico conforme all’originale del documento su supporto cartaceo, ai sensi dell’articolo 20 comma 3 del D.P.R. n. 445/2000, che si trasmette per la registrazione ad uso del Registro Imprese"

Per la corretta compilazione e la spedizione di una pratica di bilancio è possibile consultare
Il Manuale operativo per il deposito bilanci al registro delle imprese - Campagna bilanci 2020.

Il manuale indica in modo chiaro e completo la procedura per l'invio telematico del bilancio d'esercizio con il servizio web Bilanci on Line e con il software FedraPlus 6.94.04.
Si ricorda che il bilancio d'esercizio NON deve essere presentato con Comunica.

TASSONOMIA XBRL
Lo strumento di redazione del bilancio XBRL, di esercizio e consolidato, utilizza la nuova versione di tassonomia "2018-11-04". Questa versione recepisce le disposizioni di cui al D.Lgs. 13/2015 che si applicano ai bilanci degli esercizi chiusi dal 31 dicembre 2018.
Per bilanci con data di inizio esercizio precedente al 01-01-2016 va utilizzata la tassonomia 2015-12-14 del bilancio di esercizio in forma ordinaria, abbreviata, micro e del bilancio consolidato, limitato ai prospetti contabili.
Le tassonomie differenti dalle precedenti sono dismesse e non più utilizzabili.
Per maggiori informazioni e aggiornamenti consultare il sito XBRL ITALIA http://it.xbrl.org/xbrl-italia/tassonomie/.

ELENCO DEI SOCI
Le società per azioni e in accomandita per azioni anche in forma consortile (non quotate in un mercato regolamentato) sono tenute a depositare l'elenco soci con il modello S:
- se l'elenco soci non è variato dalla data di approvazione del bilancio precedente, occorre porre il flag sulla "riconferma elenco soci precedente" sul modello S;
- se l'elenco soci è variato dalla data di approvazione del bilancio precedente, occorre compilare il modello S con l'elenco soci e le "Indicazioni Analitiche Variazioni".

DEPOSITO SITUAZIONE PATRIMONIALE CONSORZI E CONTRATTI DI RETE CON SOGGETTIVITÀ GIURIDICA E RELATIVI CODICI ATTO
Entro il 2 mesi dalla chiusura dell’esercizio i consorzi con attività esterna (cod. atto 720), di cui agli articoli 2612 e seguenti del codice civile e i contratti di rete con soggettività giuridica (cod. atto 722), che hanno istituito un fondo patrimoniale e un organo comune destinato a svolgere un'attività con i terzi, devono depositare presso il Registro delle imprese la situazione patrimoniale al 31 dicembre.
La "situazione patrimoniale" prevista dal codice civile viene redatta osservando le norme relative al bilancio di esercizio delle società per azioni di cui all'art. 2423 c.c., in forza del richiamo letterale contenuto nell'art. 2615 bis c.c. il quale comprende oltre allo stato patrimoniale anche il conto economico e la nota integrativa.
Tale adempimento non comporta invece il deposito del verbale di approvazione della situazione patrimoniale, né, nel caso dei consorzi, dell'elenco dei consorziati.  
Per i consorzi si ricorda che non può essere effettuato il deposito indicando il codice atto 712 che è riservato alla presentazione del bilancio propriamente detto. E' sempre necessario utilizzare il codice 720. In caso contrario l'atto sarà rifiutato. Lo stato patrimoniale e il conto economico, compresa la nota integrativa, dovranno essere presentati nel formato elaborabile XBRL.

CONSORZI CONFIDI E CONSORZI PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE
Per i consorzi che svolgono attività di garanzia collettiva dei fidi (cod. atto 711 712 718) e per i consorzi per l'internazionalizzazione (cod. atto 711 712 718) gli amministratori devono redigere il bilancio d'esercizio con l'osservanza delle disposizioni relative al bilancio delle SPA e depositare l'elenco dei consorziati riferito alla data di approvazione del bilancio. Il relativo deposito presso il Registro delle Imprese dovrà avvenire entro 30 giorni dalla data di approvazione. Il deposito dell'elenco dei consorziati deve avvenire entro 120 giorni dalla chiusura dell'esercizio.

DEPOSITO DEL BILANCIO SOCIALE
Normativa: D.Lgs. 112/2017; D.Lgs. 117/2017; Decreto del Ministero della solidarietà sociale 24 gennaio 2008; Decreto del Ministero dello sviluppo economico del 16 marzo 2018; Decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali 4 luglio 2019.
Termine di presentazione: entro 30 giorni dalla data del verbale di approvazione (art. 1 comma 5 D.Lgs 112/2017)
L'organizzazione che esercita l'impresa sociale, iscritta nell’apposita sezione delle imprese sociali del Registro delle imprese, deve depositare il bilancio sociale, redatto secondo le linee guida adottate con decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, sentito il Consiglio nazionale del Terzo settore allegando anche il verbale di approvazione (art. 9 D.Lgs 112/2017). Al bilancio sociale va allegata l’attestazione dei sindaci di conformità del bilancio stesso alle linee guida di cui sopra.
Il bilancio sociale non è soggetto al formato XBRL.
Il bilancio sociale va depositato esclusivamente in formato PDF/A - codice documento B08

CASI PARTICOLARI
a) Bilancio non approvato: Non è  possibile depositare con una pratica il bilancio non approvato
b) Le imprese inattive e in liquidazione sono tenute al deposito del bilancio d’esercizio.: Per le società in liquidazione sussiste l'obbligo di presentazione del bilancio di esercizio in formato XBRL.
c) Società trasformate in società di persone e società cessate per fusione o scissione
Le società di capitali che:
- si sono trasformate in società di persone
- sono state incorporate in altre per fusione prima dell'approvazione del bilancio
NON debbono provvedere al deposito dello stesso, poiché manca l'organo assembleare competente alla sua approvazione.
Nel caso di fusione il bilancio della società incorporata può essere allegato al bilancio della società incorporante in formato pdf/A (inserire il codice documento 99 nel riepilogo del modello B).  
d) Società trasferite
Le società di capitali che trasferiscono la sede in altra provincia depositano il bilancio presso il Registro delle imprese dove sono iscritte al momento del deposito.
e) Deposito a rettifica del bilancio già depositato
Effettuare nuovo deposito del bilancio completo di tutti gli allegati, compreso un nuovo verbale di assemblea che approva il bilancio corretto.
Il nuovo deposito deve essere eseguito nel termine di 30 giorni dalla data del nuovo verbale.
Indicare nel modello Note che si tratta di rettifica del bilancio presentato in data xx/xx/xxxx, protocollo xxxxx specificando la motivazione della rettifica.  
f) Deposito a rettifica dell'elenco soci (solo per S.p.a. - S.a.p.a. - Società consortili per azioni) Per la rettifica all'elenco soci già depositato occorre inviare una ComUnica, con Modello S riportando la data del verbale di assemblea che ha approvato il bilancio.
Indicare nel modello NOTE che si tratta di una rettifica dell'elenco soci presentato in data xx/xx/xxxx, protocollo xxxxx.

DIRITTI E BOLLI
Diritti di segreteria € 62,70 (comprensivi del contributo O.I.C. - Organismo Italiano di Contabilità)
Imposta di bollo: € 65,00
Per le cooperative sociali se iscritte nell'apposito Albo: € 32,70 con esenzione dall'imposta di bollo.
Le start-up innovative sono esenti da diritti e bolli.
Le PMI innovative sono esenti dall'imposta di bollo.

AVVERTENZE
- Non è possibile ottenere la protocollazione automatica se al momento della spedizione:
- I fondi sono insufficienti. Verificare che il fondo prepagato per diritti e bolli e per le tariffe sia sufficiente per l'invio del bilancio
- le firme digitali non sono valide
- la pratica di bilancio è già protocollata per la stessa società
- la società è cancellata per trasferimento sede, fusione, o scissione...
- Il bilancio deve essere comparato con quello dell'esercizio precedente. Verificare il corretto deposito dei bilanci relativi agli esercizi precedenti.

CONTATTI PER ASSISTENZA SUL SOFTWARE E INVIO TELEMATICO:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Call Center Telemaco Tel. 049 2015215

MISURE ADOTTATE CON IL DECRETO LEGGE 17 MARZO 2020, N. 18 (COSIDDETTO "CURA ITALIA")
In deroga a quanto previsto dagli articoli 2364, secondo comma e 2478-bis del codice civile, o alle diverse disposizioni statutarie, è stata disposta la proroga del termine per l'approvazione dei bilanci delle società, anche a controllo pubblico: le assemblee possono essere convocate entro 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio 2019 (art. 106 L. 27/2020).
Svolgimento assemblee delle società: anche in deroga alle diverse disposizioni statuarie, le assemblee ordinarie e straordinarie delle società, le assemblee potranno svolgersi attraverso mezzi di telecomunicazione che garantiscano l'identificazione dei partecipanti, la loro partecipazione e l'esercizio del diritto di voto. Non è inoltre necessario che il Presidente il segretario o il notaio si trovino nello stesso luogo.
Per le S.r.l. l'espressione del voto può avvenire anche mediante consultazione scritta o per consenso espresso per iscritto (art. 106 L. 27/2020).

DIRITTI E BOLLI
Diritti di segreteria € 62,70 (comprensivi del contributo O.I.C. - Organismo Italiano di Contabilità)
Imposta di bollo: € 65,00
Per le cooperative sociali se iscritte nell'apposito Albo: € 32,70 con esenzione dall'imposta di bollo.
Le start-up innovative sono esenti da diritti e bolli.
Le PMI innovative sono esenti dall'imposta di bollo.

AVVERTENZE.
Non è possibile ottenere la protocollazione automatica se al momento della spedizione:

- I fondi sono insufficienti. Verificare che il fondo prepagato per diritti e bolli e per le tariffe sia sufficiente per l'invio del bilancio
- le firme digitali non sono valide
- la pratica di bilancio è già protocollata per la stessa società
- la società è cancellata per trasferimento sede, fusione, o scissione...
- Il bilancio deve essere comparato con quello dell'esercizio precedente. Verificare il corretto deposito dei bilanci relativi agli esercizi precedenti.

CONTATTI PER ASSISTENZA SUL SOFTWARE E INVIO TELEMATICO:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Call Center Telemaco Tel. 049 2015215

download: MODELLO PROCURA SPECIALE

In evidenza

A partire dal 1 giugno 2019, la domanda di rilascio del certificato di origine deve essere presentata obbligatoriamente in modalità telematica.

PEC revocate o non valide Vai alla pagina

Tassa di concessione governativa: non è più dovuta per diversi tipi di attività Vai alla pagina

Applicazione bolli e diritti nelle pratiche telematiche al R.I. Vai alla pagina

La Guida Interattiva Nazionale Unioncamere per gli adempimenti societari
Individuare in modo interattivo gli adempimenti pubblicitari nei confronti del Registro Imprese.Vai alla pagina

Manuale UnionCamere per il deposito dei bilanci 2019 Vai alla pagina

Regolamento per la concessione di contributi agli Organismi di garanzia collettiva fidi Vai alla pagina

Contatti

Camera di Commercio di Terni
Largo Don Minzoni 6 - 05100 Terni

-------------------------------------

Sede di Orvieto
Via G. Salvatori 1/H - 05019 Orvieto

  • Tel-Fax Orvieto: +39 0763 305556

 

La sede di Orvieto rimarrà chiusa fino al termine del periodo di emergenza Coronavirus

-------------------------------------

  • P.IVA: 00369490552
  • C.F.: 80000970550

Mi piace su Facebook Seguici su Twitter



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information