TerniEconomia al passo con l'impresa!

MARCHIO INTERNAZIONALE

I soggetti titolari di un marchio nazionale hanno la possibilità di estenderne la tutela nel territorio dei Paesi Europei e di quelli Extraeuropei depositando una domanda di Marchio Internazionale, secondo una procedura disciplinata da due Accordi Internazionali (Accordo e Protocollo di Madrid).
Sulla base di questa procedura si presenta un'unica domanda in una sola lingua, valida in tutti i Paesi designati; l'esame e la relativa concessione sarà effettuata dagli Uffici Brevetti di singoli Stati alla luce delle rispettive normative nazionali.

Chi ha ottenuto un marchio o ha depositato una domanda di registrazione per un marchio italiano o per un marchio comunitario identico può depositare il marchio internazionale presso la Camera di commercio.
Attenzione: nel caso in cui il marchio internazionale abbia una base comunitaria, la domanda deve essere presentata direttamente all'UAMI.

Elenco dei Paesi aderenti agli Accordi di Madrid in cui è possibile la presentazione di una domanda di Marchio Internazionale
download file: Paesi_Accordi_Madrid.xls

Priorità
Se entro 6 mesi dalla data in cui viene depositato un marchio nazionale se ne estende la validità a livello Internazionale, è possibile rivendicare la priorità del precedente deposito.
In questo modo il deposito del Marchio Internazionale si considera effettuato nello stesso giorno di quello Nazionale.
Allo scadere di questo periodo, si potrà comunque depositare il marchio Internazionale, senza però rivendicarne più alcuna priorità.

Documenti per presentare la domanda:
Verbale di deposito in due copie (in formato word 88 Kb)
Istanza in Bollo da Euro 16,00 (in formato word 56 Kb)
• Formulario OMPI in duplice originale da compilarsi nella lingua prescritta da scaricare dal sito http://www.wipo.int:
- download file: MM1.pdf: se il deposito designa soltanto paesi che aderiscono all'Accordo (in ingua francese).
- download file: MM2.pdf: se il deposito designa soltanto paesi che aderiscono al Protocollo (in lingua inglese e francese).
- download file: MM3.pdf: se il deposito designa sia paesi aderenti all'Accordo che paesi aderenti al Protocollo (in lingua inglese e francese).
- Nel caso in cui siano designati gli Stati Uniti in aggiunta occorre presentare l'apposito formulario MM18
- Nel caso in cui sia designata l'Unione Europea occorre utilizzare in aggiunta il formulario MM17
• Eventuale lettera d'incarico o procura, se la domanda è presentata tramite un terzo incaricato, avvocato o iscritto in apposito albo
• Modulo firmato del "Consenso al trattamento dei dati personali" reperibile nel link http://www.uibm.gov.it/index.php/la-modulistica
• Attestazione di versamento della tassa di concessione governativa di Euro 135,00 (aggiungendo eventuali Euro 34,00 nel caso di lettera d'incarico o equivalente) da pagare sul C/C 82618000, intestato a Agenzia delle Entrate - Centro Operativo di Pescara
• Ricevuta di versamento delle tasse Internazionali a favore dell'Ompi.

Costi per il deposito
Il deposito di un Marchio Internazionale comporta il versamento di una tassa fissa di 653 Fr. Sv. per un marchio in bianco e nero e di 903 Fr. Sv. per un marchio a colori.
A questo importo occorre aggiungere ulteriori 100 Fr. Sv. per ogni Paese designato.
Per alcuni Paesi è richiesto il versamento di una tassa individuale diversa.

Per conoscere gli importi da versare, i moduli necessari per il deposito e la procedura di deposito da seguire è necessaria una simulazione di deposito.

Durata della tutela
10 anni a decorrere dalla data di deposito della domanda.
Alla scadenza, il marchio può essere rinnovato ogni volta per ulteriori dieci anni.
Sul sito www.ompi.int puoi trovare tutte le informazioni di dettaglio su costi, tasse Internazionali, modulistica richiesta per il deposito ed elenco dei paesi.

In evidenza

A partire dal 1 giugno 2019, la domanda di rilascio del certificato di origine deve essere presentata obbligatoriamente in modalità telematica.

PEC revocate o non valide Vai alla pagina

Tassa di concessione governativa: non è più dovuta per diversi tipi di attività Vai alla pagina

Applicazione bolli e diritti nelle pratiche telematiche al R.I. Vai alla pagina

La Guida Interattiva Nazionale Unioncamere per gli adempimenti societari
Individuare in modo interattivo gli adempimenti pubblicitari nei confronti del Registro Imprese.Vai alla pagina

Manuale UnionCamere per il deposito dei bilanci 2019 Vai alla pagina

Regolamento per la concessione di contributi agli Organismi di garanzia collettiva fidi Vai alla pagina

Contatti

Camera di Commercio di Terni
Largo Don Minzoni 6 - 05100 Terni

Sede di Orvieto

Via G. Salvatori 1/H - 05019 Orvieto

-----------------------------------------

  • Tel: +39 0744 4891
  • Fax: +39 0744 406437

  • Tel-Fax Orvieto: +39 0763 305556

  • PEC: cciaa@tr.legalmail.camcom.it
  • P.IVA: 00369490552
  • C.F.: 80000970550

Mi piace su Facebook Seguici su Twitter



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information