TerniEconomia al passo con l'impresa!

ORGANISMI ABILITATI ALLA VERIFICAZIONE PERIODICA

Nuovo regolamento
Il 18/09/2017 è entrato in vigore il Decreto ministeriale 21 aprile 2017, n. 93 “Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e europea” con il quale sono state introdotte importanti novità in merito alla disciplina della verificazione periodica sugli strumenti impiegati con funzione di misura legale.
In particolare il provvedimento fissa la possibilità di svolgere la verifica periodica, a regime, esclusivamente per gli organismi accreditati ad una delle previste norme tecniche (UNI CEI EN ISO/IEC rispettivamente 17020:2012, come organismo di ispezione – ovvero 17025:2005, come laboratorio di taratura – ovvero 17065:2012, come organismo di certificazione, e successive revisioni) e, in seguito, riconosciuti da Unioncamere a fronte della presentazione di apposita SCIA. Si invitano i soggetti interessati al riconoscimento come organismi abilitati alla verifica periodica, secondo il nuovo regolamento, a consultare le pagine di Accredia e Unioncamere per avere notizie sul percorso più idoneo da seguire.
 
I laboratori abilitati secondo i decreti precedenti
Al fine di salvaguardare gli operatori già abilitati in base alle norme abrogate dal decreto, ma soprattutto, per consentire l'attività di verifica periodica senza soluzioni di continuità in attesa dell'abilitazione, secondo i nuovi criteri, di soggetti idonei, il decreto ha previsto un periodo transitorio, durante il quale la Camera di commercio e i laboratori già abilitati (ma non accreditati) possono continuare a svolgere la propria attività per un periodo massimo di 18 mesi a partire dal 18 settembre 2017, applicando, in quanto compatibili, tutte le procedure di verifica, gli obblighi di comunicazione e quelli relativi all'istituzione e tenuta del libretto metrologico previsti dal nuovo regolamento.
 
Come trasmettere gli esiti di verifica
In base all'art. 13 del DM 93/2017 la comunicazione degli esiti di verifica deve essere effettuata telematicamente entro 10 giorni lavorativi, dalla conclusione delle operazioni, alla Camera di commercio competente territorialmente per gli strumenti.
La Camera di commercio di Firenze ha attivato, per l’invio telematico degli esiti di verifica da parte dei laboratori abilitati, le funzionalità di comunicazione in ambito metrologia di Telemaco. Questo è l'unico strumento accettato per la ricezione degli esiti di verifica, invii cartacei o tramite PEC saranno presi in considerazione solo in casi di accertate difficoltà di trasmissione del sistema.
I laboratori abilitati dalla Camera di commercio dell’Umbria, qualora interessati a proseguire l'attività durante il transitorio sono invitati a consultare la pagina per l'attivazione Telemaco cliccando su Info.
 
Libretto metrologico
In base all'art. 4.12 del nuovo regolamento, ove non vi abbia già provveduto il fabbricante, l'organismo che esegue la prima verificazione periodica dopo l'entrata in vigore del decreto, dota lo strumento di misura di un libretto metrologico contenente i dati di cui all'allegato V del decreto, annotandovi inoltre gli esiti della verifica eseguita.
Per riferimento si mette a disposizione una bozza di libretto metrologico, elaborata da Unioncamere, facendo presente che si tratta di un libretto valido a livello generale per qualunque tipo di strumento, contenente cioè campi che potrebbero risultare necessari solo per alcune categorie di strumenti (ad es. codice del punto di prelievo o di riconsegna). La pagina per la raccolta degli esiti dovrà essere riprodotta in più esemplari nella versione definitiva del libretto eventualmente messo in uso, per consentire la futura registrazione degli interventi di riparazione o verifica da parte di tutti i soggetti che opereranno sullo strumento.

Metrologia legale e sicurezza del prodotto
Largo don Minzoni 6 05100 Terni
Telefono:
0744 489221
Email:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In evidenza

A partire dal 1 giugno 2019, la domanda di rilascio del certificato di origine deve essere presentata obbligatoriamente in modalità telematica.

PEC revocate o non valide Vai alla pagina

Tassa di concessione governativa: non è più dovuta per diversi tipi di attività Vai alla pagina

Applicazione bolli e diritti nelle pratiche telematiche al R.I. Vai alla pagina

La Guida Interattiva Nazionale Unioncamere per gli adempimenti societari
Individuare in modo interattivo gli adempimenti pubblicitari nei confronti del Registro Imprese.Vai alla pagina

Manuale UnionCamere per il deposito dei bilanci 2019 Vai alla pagina

Regolamento per la concessione di contributi agli Organismi di garanzia collettiva fidi Vai alla pagina

Contatti

Camera di Commercio di Terni
Largo Don Minzoni 6 - 05100 Terni

-------------------------------------

Sede di Orvieto
Via G. Salvatori 1/H - 05019 Orvieto

  • Tel-Fax Orvieto: +39 0763 305556

 

La sede di Orvieto rimarrà chiusa fino al termine del periodo di emergenza Coronavirus

-------------------------------------

  • P.IVA: 00369490552
  • C.F.: 80000970550

Mi piace su Facebook Seguici su Twitter

Sei qui: Home Tutela del Mercato Metrologia Legale Organismi abilitati alla verificazione periodica


We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information